Hai mai mescolato a lavoro il tuo caffè con un coltello perché era l’unica posata disponibile? Non sei l’unico.

Le posate spesso non si trovano; lo sapevi che l’80% dei cucchiaini da tè scompare entro 5 mesi dalle aziende? E questo è stato dimostrato in una ricerca accademica che indaga sulla scomparsa misteriosa delle posate.

Ciò significa che avremmo bisogno di comprare 252 cucchiaini l’anno per mantenerne 70 in cucina!

Statistiche pazzesche, eh? Chi si mette a rubare le posate in ufficio?

Un terzo delle persone ha ammesso di aver rubato almeno un cucchiaino…

Ma sai qual è la posata preferita dai ladri culinari? La forchetta!

Certo, le posate sono facili da spostare e abbastanza minute, quindi è difficile tenerne traccia. Perché finiamo per restare senza posate? Leggi di seguito per scoprirlo.

Posate rubate o mancanti?

 

Sembra un problema universale quello delle posate perdute. Che fine hanno fatto?

Beh, di sicuro alcune di loro scompaiono e basta, e alcune inavvertitamente scivolano nella borsa di qualcuno.
Altre volte è solo una questione di logistica: è interessante come il London Borough of Hounslow abbia cercato di risolvere il problema delle posate mancanti con un approccio analitico. In effetti, si sono resi conto che le posate di un bar vicino all’ufficio non venivano restituite, e non esattamente rubate. Per il dipendente, sembrava più facile tenere le posate in ufficio piuttosto che riportarle al bar.
La soluzione? Hanno istituito dei contenitori in ufficio utili a raccogliere le posate, e questo ha aiutato il bar a riprendersele ogni volta. Semplificando il metodo di restituzione, il bar ha risparmiato molti soldi.

Lo stesso problema è stato individuato anche dagli ospitanti di Airbnb, i quali confermano che gli oggetti che spesso mancano dopo un periodo di affitto sono proprio le forchette.

 

Come risolvere il problema delle posate?

picture of note saying don't steal cutlery

Non c’è una risposta facile che aiuti le aziende a ridurre le spese dedicate a nuove vettovaglie:

Nota minacciosa sulla porta della cucina: questa è una pratica comune, chiedi gentilmente al personale di lasciare posate e oggetti simili in cucina per renderli disponibili a tutti.

Rendi più facile alle persone la restituzione delle posate: basta organizzare una strategia per raccogliere tutte le posate, magari con un vassoio che giornalmente intercetti in ufficio alla fine del turno di lavoro tutte le stoviglie utilizzate. Fai in modo che diventi routine!

  • Fornisci un set di posate personale: se l’azienda non ha troppi dipendenti, la soluzione potrebbe essere quella di fornire un set di posate a ciascun dipendente al momento dell’assunzione, per poi richiederne la restituzione alla fine del contratto di lavoro.
  • Imponi una donazione per le posate: per scoraggiare i ladri e migliorare il comportamento del personale, potresti suggerire di raccogliere denaro una volta ogni due mesi per acquistare più posate. A quel punto, i dipendenti presteranno più attenzione.
  • Posate usa e getta riutilizzabili: l’acquisto di posate usa e getta ma riutilizzabili è un’altra opzione. Ma devi essere consapevole del tipo di posate che stai acquistando, in quanto devono essere forti e resistenti come quelle in acciaio inossidabile. Per questo motivo, l’unico valido sostituto è il set di Jupiter Flatware, perché le posate sono rivestite in acciaio inox, quindi durevoli e perfette per l’uso quotidiano.

Abbiamo stimato che, utilizzando Jupiter, il costo della fornitura annuale di posate per l’ufficio sarebbe otto volte più economico rispetto all’acquisto di posate in acciaio inox non usa e getta!

Inizia a risparmiare oggi sulla fornitura di posate per il tuo ufficio. Contattaci per saperne di più su Jupiter Flatware.

 

 

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su